LETTERA2: RECENSIONE “MARIANI E LE PORTE CHIUSE, INDAGINE A CAMPOPISANO” DI MARIA MASELLA

[Recensione a cura di Mirko Giacchetti]

Quando c’è tutto…

Vi siete mai sentiti dire “l’importante è la salute”? Talvolta siamo così presi da piccoli drammi quotidiani e tanto noiosi da ammorbare con insistenza chi ci ascolta, da obbligare lo sfortunato interlocutore a ricorrere alla frase fatta per stoppare le emissioni di pessimismo nell’aria, dare un po’ di tregua alle orecchie per avere l’occasione di accedere al proprio turno per parlare. Una sorta di buona educazione che evita di usare un’eccessiva dose di franchezza e arrivare alle mani per la brutalità nel dire la pura e semplice verità.

Ma in tutto questo Bon Ton del dialogo, qualcuno pensa mai al valore dello stare bene, senza acciacchi e malattie di sorta? Se siamo fortunati, è qualcosa di così scontato che non vale nemmeno la pena spendere un pensiero, ma se così non fosse?

Messi in fila un po’ di luoghi comuni in saldo, passiamo alla recensione vera e propria. Maria Masella ha da poco pubblicato con Fratelli Frilli Editori il nuovo romanzo Mariani e Le porte chiuse, indagine a Campopisano. Torna il Commissario Antonio Mariani reduce da un brutto incidente che lo ha confinato in quella zona grigia in cui manca sia la forma fisica che quella psichica. Nella somma dei dolori, della scarsa fiducia di riprendersi e della sensazione di essere uno storpio molto vicino al divorzio, si sottrae alla depressione soprattutto grazie all’ultimatum della moglie Francesca. Esonerato per ovvi motivi e senza un incarico d’ufficio indaga sull’omicidio Salvago. La vittima è parte integrante della borghesia bene di Genova, nella facciata delle convenienze e delle occasioni mondane è un imprenditore di successo, un marito e un padre irreprensibile. Sotto l’immagine pubblica, si cela un uomo con la propensione alla violenza sessuale, specializzato nella riduzione in schiavitù di giovani extracomunitarie. Un vizio che lo ha fatto finire nel mirino dell’Ispettore Lorenza Petri, l’elemento migliore della squadra di Mariani. Per la Questura si tratta di un caso risolto e, per dirvela alla Cluedo, l’assassino è l’Ispettore Lorenza Petri, con la pistola d’ordinanza, nel garage della vittima e non manca neppure il solido movente dell’ossessione. Nell’impresa di scagionare la collega chiusa in un ostinato silenzio, Mariani si confronta con la paura di “tornare in salute”.

Con l’aiuto dell’avvocato Sandra Boccardo, l’inaspettata solerzia di Bareto e le resistenze di Lorena Petri, cerca di verificare la tenuta di una soluzione troppo perfetta e svelare ogni segreto nascosto dietro alle molte porte chiuse che sbarrano il suo cammino.

Mariani e Le porte chiuse, indagine a Campopisano di Maria Masella. Fratelli Frilli Editore, collana Supernoir. 256 pagine, € 14,00. Disponibile anche in formato ebook presso gli store online. Link all’acquisto qui

Licenza Creative Commons Questo sito è distribuito con licenza Creative Commons Attribuzione 3.0 Italia.
Hit counter by goldbetreview