“GOODBYE HOLLYWOOD” LA FANTASCIENZA ITALIANA INCONTRA IL SOGNO AMERICANO

Oggi torniamo a parlare del duo Fabio Resinaro & Fabio Guaglione che con il loro “True Love“, diretto dall’esordiente Enrico Clerico Nasino, stanno conquistando, pezzo per pezzo, stato per stato, un’interesse globale tra apprezzamenti e critiche positive; un successone insomma e per farla breve, successo più che meritato mi sentirei di aggiungere. Ma non sono qui per parlarvi del suddetto film quanto più del documentario segnalatoci “Goodbye Hollywood“, voluto e prodotto da Carlotta Petracci – fondatrice e direttore creativo dello studio White (torino) - proprio su questi due giovani ragazzi e il loro sogno: fare cinema. Il documentario racconta, passo passo, il percorso che Fabio&Fabio hanno intrapreso dal 1999 ad oggi, ripercorrendo le varie opere successivmente dirette dai due registi e non solo.

Carotta Petracci a proposito riferisce: “In questo tempo in cui si consumano prodotti visivi con grande velocità, prendersi il tempo per una storia significa fermarsi a capire. Comprendere il valore di un prodotto significa comprendere il valore del progetto che l’ha generato, e comprendere il valore del progetto significa riconoscere il valore dell’esperienza di chi lo ha pensato. La cosa che mi piace di più della storia di Fabio e Fabio è che volevano fare film di fantascienza, e cos’hanno fatto? Si sono fatti i loro film. Senza chiedere niente a nessuno. Si sono dati da fare e il loro primo corto, girato in una palestra nell’hinterland milanese, ha fatto il giro del mondo“.

I giovani registi hanno dimostrato di avere, non solo il cinema, ma la fantascienza nel sangue, tutto riversato in opere come E:D:E:N, The Silver Rope, Afterville, My Shoes e l’attuale True Love

Per vedere il documentario fresco di pubblicazione sul sito Wired Clicca qui

Licenza Creative Commons Questo sito è distribuito con licenza Creative Commons Attribuzione 3.0 Italia.
Hit counter by goldbetreview