Posts Tagged Davide Comotti

RECENSIONE “NON NUOTATE IN QUEL FIUME” DI ROBERTO ALBANESI

RECENSIONE

[Rencensione a cura di Davide Comotti] Il giovane filmmaker lombardo Roberto Albanesi debutta nel lungometraggio con lo slasher/comedy Non nuotate in quel fiume, girato fra il lodigiano e le valli piacentine nell’estate 2015 e completato a inizio 2016. Auto-didatta cresciuto a pane e film, con la sua factory New Old Story ha già realizzato lavori interessanti, rivelando una vena horror e una più comico/satirica: ricordiamo il crudelissimo corto Happy Easter (torture-porn dai risvolti distur

aprile 26, 2016 Commenti disabilitati Full Story

RECENSIONE “INSANE” DI EROS D’ANTONA

RECENSIONE

[Recensione a cura di Davide Comotti] Il cinema indipendente italiano di qualità fa sempre più successo all’estero: negli USA, la label BrinkVision ha distribuito in DVD (con audio italiano) il pluripremiato Insane (2015) di Eros D’Antona, divertente e fumettistico pulp che ha riscosso successo in numerosi festival internazionali. Possiamo definirlo come un Pulp Fiction all’italiana: uno stile (è più corretto parlare di “stile” che di “genere”) che in Italia fatica ad attecchi

marzo 20, 2016 Commenti disabilitati Full Story

RECENSIONE “INCUBO PER UNA MOSCA BIANCA” DI LIDIA PAPOTTO

RECENSIONE

[Recensione a cura di Davide Comotti] Ci sono opere nel cinema indipendente italiano che, pur non essendo sbandierate o pubblicizzate come altre, sorprendono per la loro efficacia realizzativa: prendiamo il caso di Incubo per una mosca bianca (2015), cortometraggio della regista catanese Lidia Papotto presentato in varie rassegne cinematografiche. Il film nasce esplicitamente come omaggio al cinema di Mario Bava (lo spiega anche una didascalia prima dei titoli di coda): il maestro dell’horror

febbraio 14, 2016 Commenti disabilitati Full Story

RECENSIONE “STALKING EVA” DI JOE VERNI

RECENSIONE

[Recensione a cura di Davide Comotti] <<<<La recensione contiene SPOILER>>>> Gabriele Albanesi non è solo il regista del Bosco fuori e Ubaldo Terzani Horror Show, due cult dell’horror italiano contemporaneo, ma anche produttore per altri registi indipendenti “di genere”: dopo l’horror Paranormal stories (di cui ha anche diretto alcune sequenze) e il thriller Surrounded, fa da produttore associato per l’affascinante Stalking Eva (2015) di Joe Verni, prodotto

dicembre 2, 2015 Commenti disabilitati Full Story

RECENSIONE “INSANUS” DI ADRIANO CERRONI

RECENSIONE

[A cura di Davide Comotti] Il regista Adriano Cerroni, dopo aver lavorato come aiuto-regista nella docu-fiction sulla ludopatia Slot (2013) di Dario Albertini e aver diretto nello stesso anno il corto L’attesa (selezionato al ToHorror 2013), sta vivendo un 2015 felice dal punto di vista artistico. Oltre a lavorare come aiuto-operatore nel videoclip de I Nani di Richard Benson (diretto dalla guida dell’indi italiano Federico Zampaglione), dirige un nuovo cortometraggio thriller/horror, Insan

settembre 2, 2015 Commenti disabilitati Full Story

RECENSIONE “THE PERFECT HUSBAND” E INTERVISTA AL REGISTA LUCAS PAVETTO

RECENSIONE

[A cura di Davide Comotti] [Di seguito alla recensione un'intervista al regista dove ci svela alcuni retroscena di The Perfect Husband e i suoi progetti fututri] Lucas Pavetto è un regista non solo fra i più talentuosi e promettenti del panorama indi italiano, con vari lavori all’attivo e altri film in pre-produzione, ma anche uno dei più “internazionali”, cioè abituato a girare con produzioni di ampio respiro, in lingua inglese e con attori stranieri. Lo vediamo soprattutto in The p

agosto 26, 2015 Commenti disabilitati Full Story

RECENSIONE “BEAUTIFUL PEOPLE” DI AMERIGO BRINI

RECENSIONE

[A cura di Davide Comotti] Presentato con successo in vari festival di tutto il mondo, distribuito in DVD e Blu-Ray dalla Monster Pictures (Australia), Beautiful People (2014) è la sorprendente opera prima di Amerigo Brini. Un horror geniale, una vera goduria per gli amanti del genere diretto con freschezza dal regista, che si cala nei panni dello spettatore e mette in scena ciò che lo spettatore vuole vedere. Perché, al di là della grande cura tecnica con cui è girato, Beautiful People di

agosto 12, 2015 Commenti disabilitati Full Story

RECENSIONE “THE CHOICE” DI ANNAMARIA LORUSSO

RECENSIONE

[A cura di Davide Comotti] >>>>>> Attenzione Spoiler <<<<<< Il nuovo cortometraggio della regista novarese Annamaria Lorusso, The Choice (2015), rappresenta una svolta, il salto di qualità decisivo e coraggioso che ci si aspettava dopo i suoi precedenti lavori. Nei pur notevoli corti Ombre nella memoria e Il tempo di un respiro – rispettivamente un thriller e un dramma/horror gotico – la regista aveva già dimostrato talento nella costruzione della st

agosto 6, 2015 Commenti disabilitati Full Story

RECENSIONE “A DARK ROME” DI ANDRES RAFAEL ZABALA

RECENSIONE

[A cura di Davide Comotti] Il cinema indi italiano è fatto anche da registi stranieri che da anni vivono qui e hanno assorbito la nostra cultura cinematografica mantenendo però un gusto personale. È il caso, per esempio, dell’argentino Andrés Rafael Zabala: regista televisivo, documentarista e produttore, si dedica anche al film a soggetto con una piacevole black-comedy soprannaturale, A dark Rome (2014), presentato in vari festival di tutto il mondo. Scritto dallo stesso regista, vede co

agosto 6, 2015 Commenti disabilitati Full Story

RECENSIONE “RIGOROSAMENTE DISSANGUATI DA VIVI” DI DAVIDE SCOVAZZO

RECENSIONE

[A cura di Davide Comotti] [ATTENZIONE SPOILER] Rigorosamente dissanguati da vivi di Davide Scovazzo è il primo episodio già concluso (e presentato in anteprima a Genova) di Sangue misto, il primo horror multietnico italiano attualmente in fieri, che vedrà la luce nei prossimi mesi e di cui abbiamo già parlato in precedenza. Ciascun segmento, in sé concluso e dunque godibile anche come cortometraggio singolo, racconta una vicenda horror all’interno di un gruppo etnico in una città ital

luglio 24, 2015 Commenti disabilitati Full Story

RECENSIONE “EVIL SOULS” DI ROBERTO & MAURIZIO DEL PICCOLO

RECENSIONE

[A cura di Davide Comotti] Evil souls (2015) di Roberto e Maurizio Del Piccolo: ovvero, usando una frase ad effetto, “Quando The Omen incontra Hostel”. Dopo il buon The hounds, i due fratelli proseguono infatti il loro viaggio nel cinema horror mescolando due generi in apparenza distanti: il filone esoterico/demoniaco e il torture-porn (quest’ultimo già alla base del film precedente), e ci vanno giù pesanti sotto entrambi i punti di vista. Il cinema dei Del Piccolo si colloca nella fasc

luglio 10, 2015 Commenti disabilitati Full Story

RECENSIONE “POERN” AA.VV.

RECENSIONE

[A cura di Davide Comotti] Dopo una lunga gestazione, vede finalmente la luce POERN (2015), un film a episodi guidato dal geniale e sempre più attivo Domiziano Cristopharo. Se definire i suoi film è sempre un’impresa ardua, in questo caso lo è ancora di più: trattasi di una rilettura in chiave hard (Porn Poemes recita il sottotitolo) di cinque scritti di Edgar Allan Poe, liberamente reinterpretati con uno stile e una narrazione assolutamente anarchici e sperimentali (E.A. Poe as its never

luglio 10, 2015 Commenti disabilitati Full Story

« Older Entries  

Licenza Creative Commons Questo sito è distribuito con licenza Creative Commons Attribuzione 3.0 Italia.
Hit counter by goldbetreview