SCELTI PER VOI!

Inseriti nella sezione dedicata tre nuovi cortometraggi scelti per voi! Angelika di Federico Greco con una spietata Crisula Stafida, Through your lips di Federico Scargiali (segmento contenuto nell’antologia 17 a Mezzanotte) e Il caso della belva del plenilunio di Andrea Maccarri. Buona visione!

ANGELIKA di Federico Greco

Genere: Thriller/Noir

Anno: 2014

Cast: Andrea Davi’, Willy Stella, Valeria Barsi, Stefano Stefanelli con la partecipazione di G Max dei Flamino Maphia

Prodotto da: Engel Movie

Sinossi: Angelika è un graffio su una grande ingiustizia, una fra quelle più crude e inquietanti della nostra società globalizzata, un pugno sferrato ai potenti, da una ragazza che vuole riprendersi l’oggetto più candido del suo amore e si ritrova ad essere nemesi del potente, cruda, implacabile e decisa fino in fondo, fino al suo lato più oscuro…

Per vedere il corto completo clicca qui

THROUGH YOUR LIPS di Federico Scargiali

Anno: 2014

Cast: Francesco Roder, Martina Pellizer, Lisa Petrevcic, Lorenzo Bianchini

Prodotto da: Visceravisions

Sinossi: Un frutto raro . Un club esclusivo . Una strana dipendenza sessuale.

Per vedere il corto completo clicca qui

 

IL CASO DELLA BELVA DEL PLENILUNIO di Andrea Maccarri

Genere: Mockumentary thriller/horror

Anno: 2015

Cast: Claudia Nicosia, Massimo Grazini

Prodotto da: Andrea Maccarri

Sinossi: Intervista a Massimo Granero figlio di Mario Granero il pluriomicida che negli anni 70 fece cadere nello sgomento e nel terrore la piccola cittadina di Tuscania, culla della civilta’ etrusca dell’Etruria meridionale. Un caso che all’epoca fece molto scalpore soprattutto per lo sdegno che provoco’ nell’opinione pubblica a seguito della cattura del mostro; incriminato dal tribunale di Viterbo per l’omicidio di quattro uomini e due donne Mario Granero soprannominato la belva del plenilunio nel 77′ con il ricorso in appello della difesa ed un riesame del profilo psichiatrico tra svariate polemiche e dure critiche soprattutto da parte dei parenti delle vittime venne internato nel manicomio criminale di Aversa. Una giornalista si reca nella citta’ di Tuscania per intervistare l’unico parente rimasto in vita, il figlio ora sessantenne Massimo il quale racconterà gli aspetti della vita del padre.

Per vedere il corto completo clicca qui

Licenza Creative Commons Questo sito è distribuito con licenza Creative Commons Attribuzione 3.0 Italia.
Hit counter by goldbetreview