UNO SGUARDO APPROFONDITO AL NUOVO PROGETTO PUTRESCENTE “Z AREA”

Partiamo dall’inizio. Nel Settembre 2014 Karl Schaefer e Craig Engler approdano in tv, negli States, con Z Nation, la serie a base di zombie prodotta dalla sempreverde e sempre in prima linea The Asylum, quella simpatica casa di produzione che, per un motivo o per l’altro, non si può fare a meno di amare. Cosa ci azzecca tutto questo con Z Area? Adesso ci arrivo!

Emanuele Mattana (l’ideatore) segue con interesse la serie dal principio fino ad acquistare il dominio italico Znation.it, lanciando così il primo sito nostrano dedicato alla produzione Asylum. Il sito è stato riconosciuto ufficiale dal fondatore della casa di produzione e della serie stessa, avviando così una collaborazione attraverso i canali ufficiali. Ed è qui che subentra il regista Marco Lamanna (Hello Bingo, The Path) col propostone e, valutate modalità, idee et similia, è nata Z Area

Cos’è Z Area?

Una web serie, che verrà girata in lingua inglese successivamente sottotitolata, che conterà indicativamente 10 episodi, liberamente ispirata al mondo di Z Nation in una sorta di storia parallela. Le riprese avranno inizio a Giugno e si concentreranno sull’episodio pilota che porterà la regia di Marco Lamanna in collaborazione con ZNation.it – Sognihorror.it – Black Duck Movies – Festival dei Talenti.

Di cosa parlerà Z Area?

Beh, qui tutti ci possiamo arrivare con facilità; zombie, gente in fuga, sbandati, pazzi, ragazzi che cercano di portare ogni giorno a casa la pelle cercando di sopravvivere, ma soprattutto tanti, tanti zombie! Non mancheranno quindi azione, umorismo, trash, gore, splatter e chi più ne ha più ne metta, e ricordate “In un mondo in cui i morti camminano c’è sempre qualche deviato mentale con la mania della pulizia!

La cosa parecchio stimolante è che la Asylum si è dimostrata molto interessata e incuriosita dal progetto in questione, per cui, una volta terminato il pilota, se i feedback saranno quelli sperati, un nuovo virus potrebbe essere diffuso nelle nostre città!

Lanciato anche il casting per la selezione di comparse e futuri morti viventi, e sicuramente siete in tanti a voler provare, almeno una volta nella vita, a vestrire i panni dello zombie putrido e affamato. In caso, non dovete far altro che cliccare qui per le modalità.

Non mancheremo di tenervi aggiornati e nel frattempo vi invitiamo a seguire Z Area sulla pagina ufficiale di Facebook (qui)

Licenza Creative Commons Questo sito è distribuito con licenza Creative Commons Attribuzione 3.0 Italia.
Hit counter by goldbetreview