NUOVE DATE PER IL 35° FANTAFESTIVAL – DAL 22 AL 29 GIUGNO

Comunicato ufficiale: 35° FANTAFESTIVAL – MOSTRA INTERNAZIONALE DEL FILM DI FANTASCIENZA E DEL FANTASTICO – CINEMA BARBERINI/CINEMA TREVI – 22/29 GIUGNO, E FINO A SETTEMBRE   NUOVE DATE PER LA 35° EDIZIONE E DOPO IL FANTAFESTIVAL UNA LUNGA FANTAESTATE ROMANA

Promosso dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali – Direzione Cinema, Roma Capitale Assessorato alla Cultura Creatività e Promozione Artistica, e realizzato in collaborazione con il Centro Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Nazionale

La XXXV edizione del FANTAFESTIVAL (Mostra Internazionale del Film di Fantascienza e del Fantastico), diretta da Adriano Pintaldi e Alberto Ravaglioli si presenta ai nastri di partenza più ricca che mai, quanto a sedi, eventi, durata e ospiti.

Come da tradizione, il Fantafestival, appuntamento irrinunciabile per tutti gli appassionati del genere, concentrerà molta parte della sua programmazione  dal 22 al 29 giugno al Multisala Barberini, dando vita ad una kermesse ricca di anteprime, retrospettive, incontri, dibattiti e sezioni competitive, con il solito e prezioso occhio di riguardo nei confronti del cinema indipendente italiano e dei suoi giovani autori. Ma anche quest’anno non sarà che un sorprendente inizio di una Fantaestate che durerà sino a settembre, con proposte che verranno decentrate nelle periferie romane, attraverso la collaborazione con i Centri culturali e le biblioteche di Roma Capitale.

Anteprime film in competizione, lungometraggi e cortometraggi provenienti da ogni parte del globo e una grande attenzione per il cinema italiano contemporaneo. Pipistrello d’Oro al Miglior Cortometraggio Italiano e al Miglior Cortometraggio Straniero, al Miglior Lungometraggio Italiano e al Miglior Lungometraggio Straniero, tante prestigiose collaborazione, a partire da quella con Rai 4 (Wonderland), e molte le novità.

Tra i titoli in Concorso che animeranno questa edizione, l’horror demoniaco spagnolo Asmodexia, esordio nel lungometraggio di Marc Carreté, sorta di road movie dell’esorcismo che gioca le sue carte su diversi piani narrativi; Landmine del georgiano Levan Bakhia, alle prese con un racconto di sopruso e vendetta; il canadese Backcountry di Adam MacDonald, disavventura ai limiti dell’horror per due campeggiatori che hanno perso la strada, una vacanza in mezzo alla natura che si trasforma in una selvaggia lotta per la sopravvivenza.

E, tra i titoli italiani, le anteprime in Concorso Index Zero di Lorenzo Sportiello, che segna il ritorno della fantascienza Made in Italy, distopia di un futuro che parla di presente, di evoluzione della società lungo il medesimo asse sul quale poggia oggi ma nella peggiore delle direzioni; l’horror Beautiful People di Brini Amerigo, un’interminabile notte ai terrore e violenza in cui accade l’impensabile; e le opere prime (in Concorso anche per il Premio Bava) Anger of the Dead di Francesco Picone, zombie-movie dal cast internazionale co-prodotto con il Canada, e il fantasy, con inserti in animazione stop motion, Fantasticherie di un passeggiatore solitario di Paolo Gaudio, un ricettario fantastico dai toni surreali e ironici che già dal titolo richiama l’opera incompiuta del filosofo francese Jean-Jacques Rousseau.

Licenza Creative Commons Questo sito è distribuito con licenza Creative Commons Attribuzione 3.0 Italia.
Hit counter by goldbetreview