“24 ORE” DI STEFANO ROSSI (Libri)

Regista che ha dato e da il suo contributo al cinema indipendente nostrano (Calibro 12, Finchè morte non ci separi, Recording e molti altri), Stefano Rossi è anche uno scrittore appassionato di genere pulp. Le sue storie vengono ambientate a Never City, per la quale ha anche creato una pagina facebook (qui). Oggi vi segnaliamo il romanzo “24 Ore” la cui prefazione è a cura di Raffaele Picchio regista del tanto discusso “Morituris” del quale vi proprioniamo un estratto: “Fidatevi, nonostante il titolo ne impiegherete molte di meno a leggerlo. 24 ore è una corsa, è una corsa sfrenata al massacro che non ha un attimo di respiro“.

Breve Sinossi: Il breve romanzo ruota intorno ad una misteriosa valigetta che si aprirà scadute ventiquattro ore. La storia ha inizio in un Pub da qualche parte a Never City. L’abituale serata di sei mosche da bar viene improvvisamente alterato dall’entrata in scena di uno strano individuo con una valigetta 24 ore in mano che annuncia che essa si aprirà scadute 24 ore al cospetto di un’unica persona e che poi si porta una pistola sulla tempia e si fa saltare le cervella. E così inizia una crescente caccia al trofeo per questi sei personaggi che, disposti a qualsiasi cosa pur di possederla, si muovono in un macabro gioco dell’oca sullo sfondo di questa storia on the road in bilico tra il Pulp e il Noir, l’ironia demenziale e lo SplatterPunk incrociando sulla strada personaggi sempre più bizzari come il Divoratore, i Fratelli Cobra, il vecchio Ernest Cooter e molti, molti altri ancora. Ad accompagnae il lettore in questo assurdo viaggio ci saranno anche le esclusive illustrazioni di Bianca Baldesseroni, che come un trip lisergico vi aiuteranno a focalizzare i punti salienti del vostro bad trip.

Link per l’acquisto del romanzo “24 Ore” (qui)

Licenza Creative Commons Questo sito è distribuito con licenza Creative Commons Attribuzione 3.0 Italia.
Hit counter by goldbetreview