“NOTTE NOIR” WEB SERIE DI FABIO PELLEGRINELLI

Notte Noir” di Fabio Pellegrinelli, è uno dei 6 progetti – su più di 400 – vincitori del concorso indetto dalla radiotelevisioe svizzera nel 2013. Prodotta dalla RSI (produttore: RSI - produttore delegato: REC), la serie è composta da 8 episodi realizzati nei primi mesi del 2014 e già presenti sul sito della RSI (qui) e sul canale ufficiale YouTube (qui). Il soggetto è di Marco Pagani (giornalista) che ha firmato anche la sceneggiatura insieme al collega Andrea Fazioni (giornalista, scrittore).

Di seguito il trailer e il comunicato ufficiale

 

 

Comunicato ufficiale:  8 episodi originali, prodotti esclusivamente per il web: la Radiotelevisione svizzera di lingua italiana inaugura le RSI Web Series con una prima assoluta, Notte Noir, un thriller di grande impatto, visibile dal 14 aprile su rsi.ch/web-series e, in contemporanea, sul canale YouTube www.youtube.com/RSIchannel

Notte Noir è stata scritta da Andrea Fazioli e Marco Pagani, diretta da Fabio Pellegrinelli e con la straordinaria partecipazione – tra gli interpreti – di Sara Bertelà (Il mio miglior nemico e Notte prima degli esami) e Franco Ravera (Breve storia di lunghi tradimenti e La ragazza del lago).

Notte noir nasce come primo appuntamento per portare anche sul Web la qualità delle produzioni RSI grazie a un sito dedicato alle Web Series che sarà continuamente arricchito – già a partire dalle prossime settimane – con ulteriori serie, contenuti originali e novità esclusive. Un nuovo spazio di intrattenimento pensato per crescere nel tempo, a piena dimostrazione della nuova direzione digitale intrapresa.

Con Notte noir si apre per la RSI una nuova stagione attenta, come mai prima d’ora, al web, alle sue produzioni specifiche e a un crescente approccio all’interattività», ha sottolineato Roger de Weck, Direttore Generale della SRG SSR.

Negli otto episodi (da 7 a 9 minuti ciascuno), Bruno (Franco Ravera) deve fare i conti con il tormentato ricordo della moglie Erika (Sara Bertelà), scomparsa in un misterioso incidente stradale. Scoprirà molto di più che un drammatico tradimento: scoprirà qualcosa di sé e qualcosa di tanti altri, da Marco (Emiliano Brioschi) che l’ha amata e non smette di visitare la sua tomba, a tutti quei perfetti sconosciuti incrociati nel suo lavoro di volontariato per Nez Rouge.

Il volto nascosto della notte, l’intimità del viaggio in auto, i tormenti dei protagonisti: in

In Notte Noir sono presenti tutti quegli elementi che i fan del Noir ameranno e potranno esplorare nel sito web dedicato alla serie, con contenuti e funzionalità aggiuntive che si integreranno di volta in volta a questo nuovo canale di intrattenimento progettato specificatamente per l’online.

Note degli Autori

La prima stagione di Notte Noir esplora il volto ombroso della Svizzera italiana. Il genere “noir”, fin dai romanzi e dai FILM degli anni ’30 e ’40 del secolo scorso, ha sempre raccontato storie ritmate dalla tensione e intrise di atmosfera. Ma soprattutto, ha tentato di mostrare il rovescio della realtà quotidiana, mettendo in scena personaggi misteriosi, a volte ambigui.

Notte Noir vuole mostrare proprio questo scarto dalla norma, con una serie di vicende che, come il carnevale che impazza sullo sfondo, sembrano a volte impossibili, stralunate, perfino “sbagliate”… noir, appunto.

Il cuore di Notte Noir è l’AUTOMOBILE di Bruno Cesconi, che diventa un luogo d’incontri privilegiati, di meditazioni e di prese di coscienza. L’abitacolo è un microcosmo che rispecchia l’ambientazione ticinese e, al contempo, è figura dell’anima del protagonista: spazio teatrale intimo, l’interno della macchina diviene spettacolare proprio perché banale e inconsueto al tempo stesso.

La serie presenta una sintesi di vicende umane commoventi, patetiche, normali o eccezionali, divertenti o dolorose. Il film è girato in bianco e nero, con uno stile che privilegia l’introspezione dei personaggi (inquadrature strette, CAMERA a mano).

Nello scrivere e nel girare questa serie volevamo mostrare che la Svizzera italiana può essere credibile anche come luogo dove si consumano storie difficili. Perciò abbiamo scelto di affrontare temi delicati e ad alto carico di suspense, con toni che spaziano dalla malinconia poetica all’ironia, dal dramma alla tenerezza.

Il protagonista è tormentato e segnato da una ferita di quelle che non si dimenticano. Nel corso della serie dovrà confrontarsi con una verità sgradevole. Alcune sue certezze verranno distrutte ed egli scoprirà che il nemico, ciò che consideriamo spregevole, talvolta è semplicemente il nostro doppio.

Ma Cesconi è uno che tiene duro: costante, roccioso, continua pazientemente a guidare la sua macchina, perché intuisce come in certi casi un gesto – compiuto con semplicità e convinzione – valga più di mille parole.

Licenza Creative Commons Questo sito è distribuito con licenza Creative Commons Attribuzione 3.0 Italia.
Hit counter by goldbetreview