RECENSIONE “MEN RAPIST” di Giuseppe Piva

[Di Paolo Delmarco]

Quando si guarda questo corto si nota fin dal surreale e schizzato inizio che è un atto d’amore al genere pulp, dichiaratamente ispirato, riesce a trasmettere in meno di 20 min. ansia e inquietudine, mostrandoci scene estreme e violente. Entreremo, è proprio il caso di dirlo, principalmente nelle vite di due persone piuttosto squallide e violente, che non esisteranno a mostrarsi tali nei confronti di due sventurate ragazze (Elisa Tibussi e Letizia Giangualano). Il primo è Adamo (Massimo Barberi), un produttore di film hard intento in un colloquio con la possibile attrice Eva, ma i suoi modi rozzi e troppo diretti infastidiscono la donna e in men che non si dica lo vedremo in azione in tutto il suo squallore. Successivamente il focus si sposterà sull’anonimo commesso Michael (Giampietro Aceto), apparentemente un tipo pacato che cela un lato oscuro e vigliacco.

Nell’ombra però c’è qualcuno che brama vendetta o forse solamente giustizia? Con una scelta stupendamente azzeccata entreranno in scena dei vendicatori che in maniera altrettanto violenta, se non di più, interverranno per placare definitivamente questi atti spregevoli nei confronti delle povere vittime indifese.

Corto che lascia davvero il segno nel suo totale stilistico, ma in una scena in particolare, che non spoilereró, mi ha fatto letteralmente sobbalzare sulla sedia dallo stupore per il gran bell’effetto a sorpresa, posso solo accennare a un vendicatore mascherato (Flavio Micheli) e la sua entrata grandiosa. La musica di Alex Harris of Version 303, con incursioni in svariati generi, fomenta e a tratti placa la furia delle vicende che si susseguono, giocando il suo ruolo in maniera funzionale e mai invadente, arricchendo e completando una grande opera. In conclusione aggiungo che quest’opera funge un po’ da “apripista” per quella che sarà la serie “Nero”. Buona Visione!

Licenza Creative Commons Questo sito è distribuito con licenza Creative Commons Attribuzione 3.0 Italia.
Hit counter by goldbetreview