“M IS FOR MOUTH” DI RAFFAELE PICCHIO

Raffaele Picchio, dopo Morituris (accatetevillo perchè merita!), torna con il cortometraggio “M is for Mouth“, scritto dallo stesso regista per la sceneggiatura di Gianluigi Perrone,  e partecipa al contenst americano per la realizzazione del seguito di ABC’s of Death, film composto da diversi episodi, ognuno legato a una lettera dell’alfabeto – come ben suggerisce il titolo -.

M is for Mouth, che incute un certo timore e riesce in soli 3 minuti a dispensare notevoli quantità di angoscia, è interpretato da Mateo Bianco (Buster) e Marina Trova (mamma di Buster). Agli effetti speciali  e di trucco troviamo Tiziano Martella, mentre nel settore prostetico Luigi D’Andrea. La fotografia è di Samuele Valente e Francesca Catalano e le musiche di Cupio Dissolvi.

Le votazioni potranno essere effettuate fino ed entro il 14 di Novembre. Non guardarlo e basta, clicca qui per votare M is for Mouth. Supportiamo il nostro cinema!

Di seguito il corto completo pronto per essere votato! Buona visione!
 

 

Licenza Creative Commons Questo sito è distribuito con licenza Creative Commons Attribuzione 3.0 Italia.
Hit counter by goldbetreview