DANIELE MISISCHIA E PAOLO DEL FIOL INSIEME PER “CONNECTIONS”

Da qualche tempo pare che la collettività  sia tornata di moda. L’unire più mani, menti e stili su un’unico progetto sembra, ad oggi, una realtà non più sopita in un remoto angolo dimenticato chissà dove ma qualcosa di concreto che piano piano sta vedendo sempre più registi collaborare tra loro. Che sia solo una moda, quindi passeggera, o qualcosa che possa avere un seguito, non si sa, di sicuro è un elemento che funziona e pare portare i suoi buoni frutti. Anche in questo particolare caso ci troviamo davanti ad un lavoro condiviso,  “Connections“, infatti, è un film composto da due episodi diretti rispettivamente da Daniele Misischia e Paolo Del Fiol. Una sorta di Grindhouse all’italiana che inizialmente era stato ideato per 3 episodi, ma una serie di contrattempi e problemi, e con il girato che vedeva comunque riempiti ben 80 minuti, si è infine optato per portarlo avanti e adattarlo a soli 2 segmenti che sono “Hobo” di Misischia e “Kokeshi” di Del Fiol, due storie completamente diverse tra loro che propongono situazioni differenti e hanno, come unico punto d’incontro, tematiche  quali rancore, vendetta e redenzione.

In “Hobo” si raccontano le disavventure di un povero barbone albanese alle prese con la criminalità romana e con gli incontri di lotta clandestini, mentre “Kokeshi” è una storia che mette insieme elementi fulciani, torture porn e horror made in Japan.

Entrambi gli episodi sono stati ideati, scritti e realizzati nel giro di 6 mesi e sono ora in fase avanzata di post produzione e il film potrebbe essere presentato entro la metà di Ottobre di quest’anno.

Di seguito il trailer ufficiale

Licenza Creative Commons Questo sito è distribuito con licenza Creative Commons Attribuzione 3.0 Italia.
Hit counter by goldbetreview