“UNA VITA DA SOGNO” DI DOMENICO COSTANZO

Oggi vi segnalo il film “Una Vita da Sogno“, una commedia tutta kung-fu e risate diretta dal regista Domenico Costanzo e uscita nelle sale il 23 di Maggio (2013). Il film parla di Lorenzo, un operaio di circa quarant’anni che lavora nella ditta del suo amico Marco Zhang, imprenditore Cinese che vive in Italia da quando era bambino ed è un convinto precursore dell’arte del Kung-fu che pratica con attento senso filosofico e spirituale. Tutto il film gira intorno alla casualità e agli strani scherzi del destino. Nel cast sono presenti Alessandro Paci, Eugenia Tempesta, Massimo Ceccherini, Annarita Del Piano, Tim Man, Cristina Del Basso, Manuel De Nicolò, Alessandro Baccini, Alessandra Angeli, Niccolò Gentili, Stefano Martinelli e Walter Nestola.

Una Vita da Sogno è stato realizzato in sette settimane di riprese tra Firenze e Montecarlo e girato in digitale ad alta definizione.

   

Di seguito il trailer e le considerazioni del regista in merito al film

“Una vita da sogno” è un film che si discosta un pò dalla produzione cinematografica italiana per un elemento preciso che lo contraddistingue: le arti marziali. Quindi dopo gli “spaghetti western” con questo film s’inaugura un altro genere cinematografico : “i maccheroni kung fu”. Altra caratteristica è che gli attori “marziali” sono dei veri campioni, che hanno fatto film di genere importantissimi per gli amanti del genere, come “Ong Back” e ” Kill am all“.

Il film ha dei chiari punti di riferimento cinematografico: “Dalla cina con furore” (sia per l’uso dei combattimenti visto come unico modo per risolvere determinate situazioni e sia per l’elemento autobiografico che contiene), “Sliding doors“, per via del tema del destino che è un filo sottile che attraversa tutto il racconto, sia “Provaci ancora Sam“, in quanto il protagonista “proietta” davanti a sè l’eroe della sua infanzia che cerca di indirizzarlo verso la giusta via da seguire, ed infine “Quarto potere” di Orson Welles, che ha sottolineato tramite il suo protagonista che gli unici ricordi veramente felici di un uomo indipendentemente dal successo raggiunto in vita, sono quelli legati al mondo dell’infanzia. Tutti questi elementi sono conditi da una buona dose di comicità “toscana”, dato che “una vita da sogno” è fondamentalmente una divertente e spensierata commedia che ha come scopo fondamentale quello di divertire e trasmettere quindi buon umore.

Nel film sono stati coinvolti molti amici che hanno dato il loro prezioso contribuito affinchè tutto andasse per il meglio, e ci tengo a sottolineare che è grazie a loro che il film ha avuto una buona riuscita sotto molti punti di vista”.

Licenza Creative Commons Questo sito è distribuito con licenza Creative Commons Attribuzione 3.0 Italia.
Hit counter by goldbetreview