RECENSIONE “KISS ME LORENA”

[Di Paolo Delmarco]

Quella che ci troviamo davanti è una piccola grande gemma del cinema indipendente nostrano, realizzata dagli ormai noti Licaoni nel lontano 2005, distribuito nel 2006 via web e da Giugno 2012 caricato su YouTube in una versione “redux”, rimontata e rimasterizzata in alta definizione, fregiandosi anche di essere, a detta loro: “Una produzione very-low-budget ed è il primo film caricato ufficialmente su Youtube Italia da un partner….“, che dire, un incentivo mica da poco.

Kiss me Lorena si apre con un gran bel piano sequenza della durata di circa 3 minuti, subito dopo saremo catapultati in un teaser trailer con degli stupendi inserti in stop motion e già per questo sfolgorante inizio, l’opera merita la visione! In realtà però, il film si rivelerà un viaggio guidato pretestuosamente per mezzo di una riunione di pre-produzione con lettura di sceneggiatura annessa, tra il regista ed il futuro cast di attori di uno sconclusionato film che ci immergerà in un susseguirsi di esilaranti sketch, ognuno con un’anima ed uno spirito diverso, con stili visivi totalmente differenti l’uno dall’altro e conn un solo minimo comune denominatore;  il nonsense più sfrenato, che tra le tante citazioni, mi ha fatto ritornare alla mente, per un attimo, un vecchio film del 1977 di I. Robert Levy ovvero “Can I Do It ‘Till I Need Glasses?” in Italia arrivato con il titolo de “Il film più pazzo del mondo”, certo con meno riferimenti a sfondo sessuale ma un po’ me l’ha ricordato per i continui cambi di location, i dialoghi allucinati e talvolta anche un po’ difficili da seguire – come ad esempio nel caso dell’episodio dei “Corsari” – ma indubbiamente divertenti e che si fanno ascoltare con piacere, facendoti soprattutto domandare una cosa: “e adesso, chissà cosa si inventeranno?!?”.

Quindi, ci ritroveremo a guardare senza soluzione di continuità, un via via di scene con i protagonisti più disparati; dai Cowboy per poi passare a scenari di guerra con bizzarri soldati, o ancora immersi in una partita di Football americano, talvolta spunterà addirittura un gorilla passando anche attraverso una rivisitazione in stile musical del famoso video di Michael Jackson “Thriller”, e via di questo passo con molte altre surreali situazioni che è bello scoprire man mano – titoli di coda compresi – con una grande attenzione per i dettagli, dove ogni genere cinematografico trattato ha il suo stile e fotografia caratteristica, il tutto intervallato dai dialoghi che raccontano le pseudo vicende reali e personali degli attori.Il film è inoltre condito con una colonna sonora decisamente eclettica e ben riuscita, che si adatta perfettamente a seconda dello stile dello sketch. Nel cast di attori, davvero talentuosi, troveremo, oltre a tutto il cast licaonico, una fantastica Alba Rohrwacher  alla sua prima esperienza in veste di protagonista.

Per concludere, il film è in pratica un grosso – e a mio parere -  anche un riuscitissimo tributo al regista John Landis che, come dichiarato dagli stessi Licaoni – piccola nota di colore – sono pure riusciti a portare in dono una copia del DVD del film proprio al noto regista, beh… mica male!

Licenza Creative Commons Questo sito è distribuito con licenza Creative Commons Attribuzione 3.0 Italia.
Hit counter by goldbetreview