RECENSIONE “SEGNALI NEL GRANO”

[Di Paolo Delmarco]

Questo corto del 2003, diretto da Cristiano Stocchi, Maurizio Gambini, Francesco Cortonesi e Mario Rebehy e della durata di circa 13 min. circa, è la seconda parte di quello che fu chiamato dagli autori “Witch Project”, cominciato nel 2000 con “L’albero di S. Martino”, infatti come il precedente è caratterizzato dalla medesima tecnica di ripresa, ovvero,  sempre con la telecamera a mano, in stile “Blair Witch Project”, ma questa volta la minaccia non è più legata al satanismo, ma a qualcosa connessa ai Cerchi nel grano, infatti il sottotitolo recita così “Dallo spazio è arrivato qualcosa che non può più essere nascosto“, forse ispirati anche dal film con Mel Gibson “Signs” del regista M. Night Shyamalan, uscito nel 2002.

Quì però seguiamo le vicende di due inviati da una TV locale, un cineoperatore ed una reporter, che effettuano un sopralluogo, e delle interviste, ai curiosi in visita all’interno del crop circles, che apparve realmente in provincia di Arezzo. Il tutto risulta piuttosto “documentaristico”, senza particolari guizzi, compreso il finale che, risulta a mio avviso, poco spontaneo e non molto coinvolgente, anche se nel complesso, guardandolo con occhi meno disincantati, risulta pregevole, ma un po’ compromesso da dialoghi dai toni poco convincenti.

Licenza Creative Commons Questo sito è distribuito con licenza Creative Commons Attribuzione 3.0 Italia.
Hit counter by goldbetreview