INTERVISTA A CRISULA STAFIDA

[Di Marinella Landi]

Torniamo a fare due chiacchiere con la bella e brava Crisula Stafida, che avevamo già in precedenza intervistato per voi. Questa volta ci parlerà un po’ di Tulpa, nuovo film di Federico Zampalione dove veste i panni di Giulia Silenzi, de Il Marito Perfetto e di quello che è un po’ la sua situazione generale, dei successi e dei consensi che, meritatamente, si sta portando a casina.

Buona lettura!

[NSG] – Ciao Crisula, intanto grazie per la disponibilità! Partiamo subito con Tulpa, film molto atteso del regista Federico Zampaglione, che ti ha scelta dopo averti vista nel ruolo di Viola nel Marito Perfetto di Lucas Pavetto, fermo restando che avevi già avuto modo di lavorare con Zampaglione in “Nero Bifamiliare”, come hai reagito alla notizia che voleva te per  interpretare Giulia Silenzi nel film in questione?

[C.S.] – Avevo gia’ visto e apprezzato Shadow, il suo secondo film… percio’ quando mi ha chiamata e mi ha detto che aveva pensato a me per Giulia, mi ha fatto chiaramente piacere, mi ha spiegato che il ruolo, cosi’ come il film, era un po’ trasgressivo e dopo aver letto la sceneggiatura  mi sono fidata della sua lucida follia.

[NSG] – Cosa puoi dirci riguardo il tuo personaggio, è stato difficile entrare in sintonia con  la parte?

[C.S.] – La particolarita’ di questo personaggio è che in poche sequenze non si è fatto mancare nulla, passa dalla sensualita’ a sfumature decisamente meno delicate. Direi che la parte che mi ha messo vagamente in difficolta’ è stato il nudo (seppur parziale) ma con Claudia (Gerini) abbiamo riso molto quindi tutto è stato divertente e leggero.

 

[NSG] – Come definiresti Tulpa e come ti sei approcciata alla sua storia?

[C.S.] – Tulpa è un giallo molto particolare. Chi lo ha visto ne è rimasto piacevolmente colpito… ha scene decisamente gore e l’ho sentito subito nelle mie corde…

[NSG] – Andrei un po’ indietro, al Marito Perfetto, lavoro che in molti hanno apprezzato e che si può dire, ti ha portato fortuna, oltre a vederti per la prima volta confrontarti col genere horror,  cosa ti è rimasto di quell’esperienza?  

[C.S.] – Un amore a prima vista, entrata nell’atmosfera noir mi sono sentita subito a casa ;) ,  ho recitato in maniera istintiva, e leggere le critiche positive, in seguito, mi ha fatto un immenso piacere, anche perché,  per me era  appunto la prima volta che recitavo un ruolo cosi’ forte.

 

[NSG] – Debutta proprio questo mese qui da noi la rivista FHM, famosa in tutto il mondo e fondata nel lontano 1985 da Chris Astridge. Tu sarai la prima attrice italiana ad inaugurare questa prima uscita tutta nostrana, una bella soddisfazione, che te ne pare?

[C.S.] – Si assolutamente, questo è per me un onore. Il perchè abbiano scelto proprio me tra tante non lo so’, ma in questi casi meglio non porsi troppe domande, avranno avuto i loro buoni motivi, che al momento ignoro :)

[NSG] -Quali sono i tuoi progetti nel prossimo ma non lontano futuro, puoi anticiparci qualcosa?

[C.S.] – Questo è un momento delicato per la mia ancor breve carriera, quindi voglio cercare di fare solo lavori che possono darmi qualcosa, emozionalmente e come percorso lavorativo. Sono in attesa di girare un nuovo thriller che è in attesa di finanziamenti, e poi ho un paio di film che devono uscire alla fine del 2012, inizio 2013. e si sa’, il 13 porta bene. Attendo fiduciosa e positiva nuovi sviluppi.

A nome mio e di tutto lo staff, ti faccio un grosso in bocca al lupo e ti ringrazio per il tempo che ci hai nuovamente dedicato!

Licenza Creative Commons Questo sito è distribuito con licenza Creative Commons Attribuzione 3.0 Italia.
Hit counter by goldbetreview